KIT PROCEDURALE

TRAUMATOLOGIA

Nel caso in cui il chirurgo dovesse optare per la tecnica Kapandji, non è possibile garantire una mobilizzazione immediata passiva secondo i principi AO. Nel caso in cui il chirurgo preferisse l’osteosintesi interna, non sarebbe possibile effettuare un intervento mininvasivo per il paziente. Nell’eventualità di traumi ad alta energia del radio distale esistono poche soluzioni in termini di dispositivi e di protesi. Nel caso di fratture di scafoide, il golden standard è l’osteosintesi mediante viti cannulate con tecnica percutanea, ma non sempre l’opzione del titanio permette il rispetto del principio del mantenimento dell’apporto di flusso sanguigno o favorisce il processo biologico di guarigione dei tessuti ossei.

TRAUMATOLOGIA DI MANO-POLSO

Newpharm Medical innova il campo delle soluzioni per fratture di metacarpi e falangi offrendo la tecnologia Mutifix che è flessibile nelle mani del chirurgo, consentendo l’esecuzione di un intervento mininvasivo con tecnica di fissazione esterna percutanea, ed confortevole per il paziente consentendo la mobilizzazione precoce dell’arto. Mutifix Wrist rappresenta la più recente evoluzione per garantire una maggiore stabilità come richiesto nel campo delle fratture di polso. Il sistema permette di gestire le fratture extra-articolari di tipo “A”, parzialmente articolari di tipo “B”. In alcuni casi di fratture intra-articolari di tipo “C” può essere un ausilio per la riduzione delle fratture con tecnica artroscopica e il posizionamento di fili Kirschner per attribuire una maggiore stabilità al costrutto. Se comparato ai fissatori esterni più tradizionali può offrire la possibilità di essere posizionato anche in modalità non bridging, garantendo al paziente di articolare senza impedimenti. In caso di fratture intra-articolari di tipo “C” che non potessero essere gestite con Mutifix Wrist, Newpharm propone l’impiego di Visiofix® che, grazie ad un’ampia fenestratura, migliora la visione al chirurgo in fase di riduzione della frattura e, grazie all’impiego di materiali diversi per placca e vite, elimina il rischio di fusione a freddo. Newpharm è leader nell’identificazione di kit procedurali monouso e sterili contenenti l’impianto principale corredato da fili di Kirschner speciali e medicazioni antibatteriche. Nel caso di Visiofix® anche lo strumentario è monouso e sterile per poter gestire anche le emergenze caratterizzate dall’accesso in pronto soccorso di un numero elevato di casi di fratture di polso che è necessario trattare nel corso della stessa giornata, al fine di garantire il recupero della flessibilità. Infatti, più il chirurgo tarda ad intervenire più il paziente rischia di perdere flessibilità. In caso di fratture ad alta energia di radio e ulna, Newpharm presenta COBRA®, una soluzione protesica che permette di gestire sia le fratture di radio sia le fratture che investono radio e ulna contemporaneamente. In relazione alle fratture di scafoide Newpharm offre un ventaglio di soluzioni che passa attraverso le viti a rottura BRI® oppure viti più moderne in quanto di tipo cannulato come MAGNEZIX®. Questa nuova generazione di viti al magnesio rispondono meglio ai principi di fissazione AO in quanto si trasformano in osso autologo e consentono un reale apporto di sangue ai tessuti al fine di favore il naturale meccanismo di guarigione dei tessuti. In particolare, la superficie di MAGNEZIX®, una volta entrata in contatto con l’osso, si degrada per effetto corrosivo generato dall’idrossido di magnesio. MAGNEZIX® presenta proprietà osteoconduttive in quanto, a questo punto del processo, favorisce l’ingresso di osteociti e osteoblasti che sono responsabili del processo di proliferazione di nuove cellule ossee.